Home Dove siamo e orari Localizzatori Satellitari GPS Riparazione Altoparlanti Garmin TomTom

Storia (fonte: sito ufficiale Samsung)

1938-1969 Gli esordi di Samsung

Il 1 marzo 1938, Byung-Chull Lee, chairman e fondatore, avvia un’azienda a Taegu, Corea, con 30.000 won. All’inizio, la sua piccola azienda si occupava principalmente di esportazioni, con la vendita di prodotti coreani essiccati, quali pesce, verdura e frutta, nella regione della Manciuria e a Pechino. In poco più di dieci anni, Samsung, che in coreano significa letteralmente "tre stelle", avrebbe acquisito mulini e macchine per il confezionamento, proprie strutture produttive e di vendita e avrebbe infine gettato le basi della moderna azienda globale che ancora oggi porta lo stesso nome.

1970-1979 Diversificazione dei settori industriale ed elettronico

Negli anni '70, Samsung gettò le basi strategiche per la sua crescita futura investendo nell'industria pesante e nell'industria chimica e petrolchimica. Durante questo periodo, la società ha anche intrapreso iniziative per migliorare la propria posizione competitiva nel settore tessile a livello mondiale, integrando i processi produttivi propri dalle materie prime ai prodotti finiti. Successivamente sono state fondate nuove società, tra cui Samsung Heavy Industries Company nel 1974, nonché Samsung Shipbuilding Company e Samsung Precision Company (ora Samsung Techwin) nel 1977. Un’altra impennata di crescita per Samsung trae origine dal forte sviluppo registrato nel settore dell’elettronica domestica. Samsung Electronics, già produttore di tutto rispetto nel mercato domestico coreano, inizia a esportare per la prima volta i propri prodotti. Importante fu anche l’acquisizione da parte di Samsung di una quota del 50% di Korea Semiconductor, che ha ulteriormente consolidato la posizione di Samsung Electronics come leader nella produzione di semiconduttori.

1980-1989 Ingresso nel Mercato Globale

Le attività tecnologiche principali di Samsung si diversificarono e si allargarono a livello globale tra la fine degli anni '70 e i primi anni '80. Nel 1978 Samsung Semiconductor e Samsung Electronics diventano entità separate. Fondata nel febbraio 1987, Samsung Aerospace Industries (nota oggi come Samsung Techwin) ha sempre sviluppato le proprie capacità in ambito aerospaziale con una velocità senza precedenti. Samsung entrò inoltre nel settore dello sviluppo di sistemi, con la costituzione nel 1985 di Samsung Data Systems (ora nota come Samsung SDS) come leader nei servizi di information technology, tra cui integrazione di sistemi, gestione di sistemi, consulenza e servizi di collegamento in rete. La crescente attenzione di Samsung nei confronti della tecnologia ha portato alla creazione di due istituti di ricerca e sviluppo (R&D) che hanno aiutato ad espandere la propria portata in settori quali elettronica, semiconduttori, alti polimeri, ingegneria genetica, telecomunicazioni ottiche, aerospaziale e nuovi campi di innovazione tecnologica dalla nanotecnologia alle architetture di rete avanzate. Nel 1987 muore il Chairman e fondatore di Samsung, Byung-Chull Lee, dopo quasi cinquant'anni alla guida della società. Gli è succeduto il figlio, Kun-Hee Lee, che è ora il nuovo Chairman. In questo periodo Samsung ha sfidato sé stessa per ristrutturare le vecchie attività e accedere a nuovi settori con l’intento di diventare una delle prime cinque società nel mondo operanti nel settore dell’elettronica.

1990-1993 Competere in un Mondo Tecnologico che Cambia

I primi anni ’90 furono segnati da forti sfide nel mondo dell’high-tech. Fusioni, coalizioni e rilevamenti di aziende erano all’ordine del giorno insieme al fiorire della competizione e di consolidamenti. Le società furono costrette a ridisegnare le loro offerte di tecnologia e servizi. Il giro di affari iniziava a superare i confini tra paesi e società. Samsung colse il meglio di queste opportunità definendo una propria strategia aziendale mirata e cercando di rispondere più efficacemente alle esigenze del mercato.

1994-1996 Diventare una Forza Globale

A metà degli anni '90, Samsung rivoluziona il proprio business dedicandosi alla realizzazione di prodotti di livello mondiale, garantendo la totale soddisfazione dei clienti e assumendosi la responsabilità di essere un'impresa socialmente responsabile, sempre sulla base del concetto "la qualità prima di tutto".  Durante questo periodo 17 prodotti diversi, dai semiconduttori ai monitor per computer, agli schermi TFT-LCD, si sono collocati tra i primi cinque prodotti per quota di mercato globale nelle rispettive aree. Altri 12 hanno raggiunto buone posizioni di mercato nelle loro aree. Essere numero uno significa anche adempiere agli obblighi dell’azienda nei confronti della società su temi quali il benessere sociale, la protezione ambientale, eventi culturali o sport. A tale scopo, Samsung ha partecipato attivamente al marketing di eventi sportivi, e in conseguenza di questo intenso impegno, l'allora chairman, Kun-Hee Lee, fu selezionato come membro del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) nel luglio 1996, dando un grande impulso all’immagine della società ed esaltandone il contributo nell’atletica mondiale.

1997-1999 All'avanguardia nell'Era Digitale

Benché la crisi finanziaria del 1997 abbia colpito buona parte delle aziende coreane, Samsung è stata una delle pochissime realtà a registrare una crescita continua, soprattutto grazie alla posizione di leadership acquisita nel campo delle tecnologie digitale e di rete, nonché al costante focus su elettronica, finanza e servizi accessori. Samsung ha reagito alla grave situazione economica ridimensionando il numero delle società consociate a 45 (secondo le norme di Regolamentazione del Monopolio e al Fair Trade Act), riducendo il personale di circa 50.000 unità, smobilitando 10 business unit e migliorando l’efficienza della propria struttura finanziaria, con una diminuzione del rapporto di indebitamento dal 365% nel 1997 al 148% alla fine del 1999.

2000 ~ oggi:All'avanguardia dell'Era Digitale

L'era digitale ha introdotto trasformazioni e opportunità rivoluzionarie nel business globale, alle quali Samsung ha risposto proponendo tecnologie all'avanguardia, prodotti competitivi e innovazione costante. Per noi di Samsung le difficoltà sono opportunità e riteniamo di essere nella posizione migliore per meritare il riconoscimento di leader della tecnologia digitale a livello mondiale. Siamo in pole position tra le migliori aziende del mondo, tanto da esserci guadagnati la più prestigiosa quota di mercato globale per ben 13 prodotti, tra cui semiconduttori, TFT-LCD, monitor e telefoni CDMA. Puntando lo sguardo sempre al futuro, stiamo compiendo enormi passi avanti nella ricerca e sviluppo della nostra linea complessiva di semiconduttori, tra cui memorie flash e moduli di non-memoria, semiconduttori personalizzati, DRAM e SRAM, così come nella produzione di LCD di punta, apparecchi digitali e altro ancora.