Home Dove siamo e orari Localizzatori Satellitari GPS

Riparazione Altoparlanti Garmin TomTom

Storia (fonte: sito ufficiale)

Kenwood è nata nel dicembre del 1946 nel Giappone per opera di Nakaichi Kasuga, di suo fratello Jiro, del cognato Hideo Nakano e dello zio Hisao. Dato che i tre fondatori erano uniti da un vincolo di parentela, hanno scelto (fra gli altri) il nome Trio per la loro attività e per i primi prodotti commercializzati.
La Kasuga Radio Company stabilitasi a Komagane, quindi, cominciò con la produzione di bobine elettromagnetiche, indispensabili per i produttori di sintonizzatori. Nel 1947 l'azienda cominciò la vera e propria attività commerciale con la vendita di bobine in Giappone. Il buon andamento delle vendite delle bobine e la crescente richiesta del mercato consentirono a Kenwood la progettazione nel 1953 del primo ricevitore radioamatoriale, accolto con buon successo dal mercato.

Nel 1962 venne aperto il primo ufficio commerciale negli States per meglio seguire le vendite in quel mercato. Lo Stereo Adaptor KD-1 fu un prodotto sviluppato proprio per il mercato statunitense per le trasmissioni in FM stereo.

Nello stesso anno l'azienda svizzera Spitzer Electronics divenne il distributore per l'Europa dei prodotti Kenwood. La gamma non era per la verità molto vasta, ma presentava già alcuni prodotti di pregio; sviluppando la tecnologia dei semiconduttori (prima di molte altre aziende del settore), Kenwood era in grado di presentare prodotti come il TW-30, un amplificatore integrato di 10W + 10W, venduto sul mercato giapponese a 36.500 Yen. Nel 1963 Kenwood realizzò la prima grande unità produttiva ad Hachioji, nei sobborghi di Tokyo. Nello stesso anno venne inaugurata la Kenwood Electronics Inc. a Los Angeles e si cominciò ad utilizzare il marchio Kenwood. L'origine del nome Kenwood non è certa, comunque si fa risalire ad una famosa area di vigneti californiani situati nei pressi del nuovo ufficio. Il nome aveva un certo appeal e quindi venne adottato per i nuovi prodotti commercializzati dapprima negli Stati Uniti e poi nel resto del mondo.
 
Per il mercato europeo si contavano nel 1966 ben 150 agenzie di vendita sparse in sette paesi, tra cui Olanda, Italia e Germania, per una distribuzione che cominciava a configurarsi capillare. La gamma era composta da 3 sintonizzatori, 4 amplificatori, 10 sistemi modulari, 2 giradischi, 4 altoparlanti e 6 diffusori, nonchè 6 apparati radioamatoriali e 8 strumenti di misura.
Nel 1968 venne fondata la Trio Kenwood N.V.S.A. in Belgio, la prima filiale europea. Anche il simbolo Kenwood venne aggiornato, unendo un sole e delle foglie in un unico logo per comunicare lo spirito giovane ed innovativo dei prodotti presentati. Gli amplificatori KA-6000 e KA-4000, presentati quell'anno, costituivano un esempio dello spirito di ricerca

Nel 1975 fu creata in Francia la Trio-Kenwood France S.A., e il nome della casa madre in Giappone si trasformò in Trio-Kenwood Corporation. Venne presentata in quegli anni la serie ad alte prestazioni 3300: per l'ottimo rapporto qualità-prezzo divenne in breve molto conosciuta nei vari mercati e contribuì ad un ulteriore sviluppo del marchio. Anche l'amplificatore KA-7300 fu apprezzato per le sue caratteristiche d'avanguardia, tra cui il circuito Dynamic Cross Talk ottenuto con due trasformatori e due circuiti di potenza separati.
 
L'anno successivo il KA-9300 divenne il modello di punta tra gli amplificatori, e tra le caratteristiche principali presentava il funzionamento a c.c. per una migliore riproduzione delle basse frequenze. Il tuner KT-9700, ideale partner del KA-9300, utilizzava una nuova tecnologia per diminuire la distorsione in ricezione, il Pulse Count Detector Kenwood.

Il 1980 è un anno estremamente importante per Kenwood poichè segna l'ingresso nel settore car hi-fi. Alle tre attività principali si aggiunge quindi l'automotive, che già allora lasciva intuire enormi potenzialità nel settore after market. Nel campo degli amplificatori fa il suo debutto il circuito SIGMA Drive, installato nei modelli KA-1000, 900 e 800 dello stesso periodo.
 
Nel 1982 Kenwood presentò il DA-3500, uno dei primi encoder CD sviluppato sulla base del Red-Book Philips, che raccolse grandi consensi nell'ambito degli addetti ai lavori. Parallelamente venne presentato il lettore CD L-03DP che coniugava l'esperienza Kenwood nel settore dell'hi-fi e del test instruments. Anche se concentrata nello sviluppo della nuova tecnologia dei lettori CD, Kenwood poneva molta attenzione anche allo sviluppo dei giradischi tradizionali. Risale a questo periodo il motore con circuito "Dynamic Lock" che eliminava le vibrazioni del perno centrale assicurando una eccellente stabilità di rotazione. Venne introdotta anche la serie Basic "high-tech", composta dal finale Basic M-1 e dal preamplificatore C-1. La gamma di pregio components era completata dal registratore a cassette KX-880 a due testine.

Nel 1983 Kenwood entrò in partecipazione azionaria con la Linear Italiana S.p.A., suo distributore in Italia, e nell'ambito delle sponsorizzazioni sportive, potenziò la sua presenza alla 24 ore di LeMans. Il nuovo lettore CD DP-1100 con circuito TLLE (Twin Loop Linear Exciter) e il registratore a cassette KX-880SR furono introdotti sul mercato. Nel 1984 venne inaugurata la Trio Kenwood Electronics UK Ltd. che subentrò al distributore precedente. L'anno seguente, grazie ad un accordo tra il governo francese e giapponese, venne realizzata una unità produttiva in Francia denominata SDK, prevalentemente per il car stereo.

Nel 1986 anche l'head office di Tokyo adottò il nome Kenwood, e lo stesso cambiamento riguardò la filiale belga. Per quanto riguarda l'Inghilterra e la Francia il nuovo nome non è stato ancora adottato per varie ragioni.

Nel 1988 la Kenwood Corporation acquisì il controllo della maggioranza del pacchetto azionario della Linear Italiana, creando la Kenwood Linear S.p.A. Nello stesso anno la nuova sede inglese è stata ultimata a Watford, con annesso il magazzino.

Nel 1990 inizia ufficialmente la propria attività la Trio-Kenwood Europe Ltd., per coordinare e soddisfare le esigenze di tutte le filiali europee.

Sul piano sportivo, nel 1991, divenne effettiva la collaborazione tecnica con la McLaren per il sistema di comunicazioni auto-box nella Formula 1. Il grande veicolo pubblicitario rappresentato dalle corse affermò ulteriormente il marchio Kenwood nel mondo. I diffusori della serie LS vennero finalizzati per il mercato europeo.
 
Nel corso del 1993 la Kenwood Europa ha potenziato il proprio staff e trasferito la propria sede ad Amsterdam, in considerazione dei grandi cambiamenti in atto nella Comunità Europea anche per la circolazione delle merci. Kenwood Europe infatti, opererà anche come centro di distribuzione prodotti. Ad aprile, Kenwood Linear si trasferisce in un nuovo edificio di proprietà e cambia la ragione sociale in Kenwood Electronics Italia S.p.A. Sul fronte produttivo, le unità in Giappone, Singapore e Malesia ottengono la certificazione ISO-9002, che attesta l'alto livello qualitativo dei modelli ivi prodotti. Come nuove tecnologie, Kenwood aderisce fra l'altro al progetto Eureka 147 per la trasmissione digitale via etere DAB (Digital Audio Broadcasting), unico costruttore non-europeo (insieme a Sony e Pioneer) ad essere incluso nel pool di ricerca.